Washington: la festa del 4 luglio di Trump ha svuotato le casse comunali

WASHINGTON (USA) - Rischia di avere un pesante ritorno la decisione del Presidente Donald Trump di celebrare il 4 luglio con una sfilata per le vie di Washington. Infatti, la somma usata è stata pari a 1,7 milioni di dollari e ha completamente svuotato le casse comunali. In particolare è stato azzerato il fondo costituito per i grandi eventi. E per una città come Washington, di eventi di richiamo ce ne sono a bizzeffe. A lanciare il grido d'allarme è stata la sindaca della capitale, Muriel Bowser, 46enne democratica, che in una lettera ha chiesto a Trump di risarcire la somma. Ricordandogli anche che la città deve ancora ricevere i 7,3 milioni spesi per le sfilate di insediamento del Presidente del 2017. E la Bowser specifica che bisogna "garantire che il distretto possa mantenere il sostegno adeguato durante il resto dell'anno fiscale senza incorrere in un deficit per le attività federali". Il problema è la megalomania di Trump. Che vuole manifestare la propria grandezza attraverso questi avvenimenti, mentre non si rende conto che le spese poi sono eccessive e lui non gestisce direttamente i soldi per farlo. E quindi mette nei guai gli altri